Informazioni personali

La mia foto
Roma, Roma, Italy
Scrittrice di romanzi, racconti, fiabe, favole e storie per l'infanzia. Autrice del romanzo "Donne allo specchio" Mef Firenze, della raccolta di Fiabe "Storie di Magia" Happy Art Edizioni Milano, del volume LegenΔe di Piante - Nostra Protezione ed equilibrio in terra (una raccolta di 12 leggende sulle piante ambientate nei dodici mesi dell’anno) pubblicato a puntate nel 2014 su Wall Street International Magazine.Nel giugno 2017 ha pubblicato per la Collana I Cortili della Casa Editrice dei Merangoli, il Saggio Ingegneria Elevato n - Ingegneria del Futuro o Futuro dell’Ingegneria?, scritto a quattro mani con suo fratello Maurizio Boi, con 150 Immagini Colore/BN del fotografo Sergio Pessolano.

domenica 5 aprile 2020

0:09 / 10:20 Monologo n. 2 - La Musica si fa Corona - Che vita da Vaurus! di Patrizia Boi

Monologo di Patrizia Boi sul fenomeno del Music Mod - Musica dai Balconi ai tempi del Coronavirus Immagini di Sergio Pessolano, Illustrazione "Noi ce la faremo" di Niccolò Pizzorno, foto finale della Musicoterapeuta Silvia Riccio La Musica può costituire un Rito Collettivo che crea equilibrio e Armonia. Come sostiene anche la Pasichiatra Erica Poli, la Musica crea delle Vibrazioni Benefiche, il Canto accresce la capacità di resistenza dei polmoni! Musica Maestro! Sia questa la cura per gli Italiani e anche un modo per accompagnare quelli che non ce la fanno! Ecco il testo del Monologo pubblicato su Wall Street: https://wsimag.com/it/trame/61872-la-...

mercoledì 1 aprile 2020

Monologo n. 1 - "Riflessioni di un Virus Sconosciuto - Sono il Nuovo Vairus Corona" di Patrizia Boi

Il nuovo Coronavirus che ha portato in Italia un gravissimo stato di emergenza sanitaria, ha tante sfaccettature e può far affiorare la forza collettiva delle donne e degli uomini del Belpaese. Ha il volto di un bambino cinese che ci invita ad imparare qualcosa anche da quella che viene considerata una delle più grandi calamità del mondo globalizzato. Bisogna sempre riflettere sulle responsabilità individuali e collettive legate a ogni evento e alle nuove opportunità di trasformazione che esso suggerisce. Il nostro stile di vita ci ha fatto salire su un treno supersonico e ci ha condotto in un cammino veloce e senza soste, le fermate sono invece necessarie, ci consentono di guardare il paesaggio e di ricordarci dell'importanza delle cose più semplici, come una passeggiata al parco, la compagnia di un amico, un abbraccio e un bacio. Questa riflessione serva, innanzitutto, a ringraziare tutto il personale sanitario che in questi giorni sta investendo tutte le sue energie per curare i cittadini raggiunti dal Virus, in secondo luogo, per far ritrovare agli Italiani la loro leggerezza e per rimetterli in contatto con il loro Genio. Testo, video e voce di Patrizia Boi, immagini di Sergio Pessolano.
Il testo del monologo è stato pubblicato il 15 marzo 2020 qui: https://wsimag.com/it/trame/61690-rif... 


Lug&Catorchio Mammoy e il cucciolo di Robot - Immagini I capitolo